Pilates e Medicalpilates, cosa sono?

Era una volta un bambino, molto debole e soffriva d’astma. La sua madre geniale lo’ incoraggiava di fare gli esercizi e di respirare di piu’.

Lui praticava sin da piccolo varie tecniche di movimento e continuava a crescere in un ragazzo atleta. I sintomi d’asma diminuivano e lui riconquisto’ la salute.

Il suo nome era Joseph Hubertus Pilates.

J.H.Pilates aveva continuato a sviluppare il suo proprio metodo e gli attrezzi ed ebbe un successo enorme, sia nel trattare gli adolescenti con la postura compromessa sia i ballerini di New York.

Il suo successo maggiore avvenne dopo la sua morte perche’ come sempre, gli esseri geniali sono avanti dei tempi.

Io mi innamorai del metodo Pilates sin dalla prima vista. Il disco rotante della scuola Polestar Pilates presentato da Serafino Ambrosio in Club Francesco Conti di Milano nel lontano 2000, fu il Galeotto.

Mi ero iscritta subito ai corsi di formazione e presto ho capito infinite risorse per la kinesiterapia, rieducazione funzionale e neuromotoria. Continuamente ispirata al metodo Pilates creavo esercizi molto validi per riabilitare i miei pazienti. Le varianti degli esercizi usati con gli attrezzi piccoli e grandi crescevano continuamente. I pazienti continuavano a giovare e reccuparare le condizioni fisiche molto velocemente con un incremento del benessere generale, anche psicologico.

Il metodo Pilates classico fu l’ispirazione per creare Medicalpilates, metodo innovativo e contemporaneo per la riabilitazione ortopedica e neurologica.

Con il Medicalpilates abbiamo la soluzione rapida per numerose problematiche fisiche, della colonna vertebrale, Cervicale e Lombare, delle spalle, ginocchia etc.

Il Medicalpilates metodo possiede anche dei programmi di Meditazione e Rilassamento, programmi Fitness e di Prevenzione che vengono personalizzati e organizzati per le esigenze di ogni paziente/cliente.

La mia premura in questa lettera e’ di consigliarvi vivamente di allenarvi con il metodo Pilates e con con altre discipline come Qi Gong, Yoga, Danza. Ma, un accorgimento importante ci deve essere! La schiena e il corpo in generale devono essere privi di dolori e di restrizioni di movimento. Allora si’ che potete allenare il vostro corpo e praticare il metodo Pilates per miglioramento di tonicita’, elasticita’ e di consapevolezza corporea.

Ma, nel caso il vostro corpo avesse delle restrizioni e dei dolori, delle ernie discali, Stenosi del canale vertebrale, lassita’ ligamentosa, spalle, polsi e le ginocchia deboli, osteoporosi, Artrosi d’anca, Artrite Reumatoide, etc.. Se avete il problema d’equilibrio e di coordinazione, Morbo di Parkinson o la Sclerosi Multipla o magari un altro disturbo neurologico o autoimmune, o avete fatto un intervento chirurgico e sentite di dover migliorare le vostre condizioni fisiche, sarebbe necessario rivolgersi al medico specialista, al dottore in fisioterapia o dottore in osteopatia e individuare con precisione il programma idoneo.

A volte solo pochi trattamenti fisioterapici o osteopatici servono per risolvere un disturbo. Vale la pena essere consapevoli e chiedere il consiglio dall’esperto.

Rimango disponibile per i miei colleghi fisioterapisti e insegnanti di Pilates per avere una discussione aperta e benefica.

Vi ricordo che sono disponibile per le consultazioni online gratuitamente e che ci tengo a dare una mano a tutte le persone che hanno i dubbi su quale attivita’ fisica intraprendere, se la restrizione del movimento che sentono e’ vera o falsa, etc.

Con augurio di ispirarvi di curare il vostro essere fisico vi saluto cordialmente,

Mirjana Ilic, dott.ssa in Fisioterapia e ideatrice Medicalpilates Soulwellness metodo

#pilates #medicalpilates #imedicalpilates #riabilitazione #training #movimento #salute #benessere.

Rispondi