Andrea Amati

Curriculum Vitae

Posizione ricoperta

Andrea Amati Fisioterapia e Riabilitazione Pilates Milano Istruttore pilates certificato STOTT, massaggiatore olistico e sportivo; con diplomi riconosciuti dalla Regione Lombardia ed in possesso del patentino sportivo CSEN (affiliato del CONI); attualmente lavoro presso lo “Studio 51” sito in via telesio n. 11, Milano;
presso la palestra “Elite Boxinglub Milano” sita in c.so di porta vittoria n. 56, Milano
personal trainer a domicilio e presso la palestra Elite Boxingclub Milano
collaboro con alcune agenzie di modelle come personal trainer esterno per le modelle di passaggio a milano
Frequentato con successo tutti i corsi di formazione CoreAligne con l’inventore Jonathan Hoffman, in attesa di dare l’esame (terminando il tirocinio)

Qualifiche conseguite

Scuola di specializzazione per le professioni legali con relativa esperienza di uditorato presso il tribunale di Milano per l’abilitazione al concorso di Magistratura

Diritto civile, penale, amministrativo, procedura penale, procedura civile, commerciale, diritto del lavoro

Abilitazione per la partecipazione al concorso di magistratura.

LAUREA CONSEGUITA PRESSO L’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA

Giurisprudenza

Laurea in Giurisprudenza Vecchio Ordinamento

Capacità e competenze personali

Credo nelle potenzialità umane e nel principio che un individuo è artefice del suo destino. Ciò premesso ritengo che l’aspetto fisico sia il biglietto da visita che ciascun individuo abbia di se
stesso e quindi credo che ciascuno abbia il diritto di presentarsi agli altri nel migliore. Si sa a tale proposito che madre natura ha dato a ciascuno talenti diversi, ma a differenza di tante altre caratteristiche che, purtroppo ,da esperienze vissute, non possono migliorare, l’aspetto fisico si può fortunatamente migliorare. Servono solo tre elementi fondamentali: determinazione, costanza e orgoglio. Questa è una delle motivazioni per cui ho scelto il pilates. Io sono felice e mi sento realizzato quando vedo la persona al di là del fatto che si piaccia, che trova sicurezza in sé, che migliora fisicamente e quindi che si sente più sicura nei confronti degli altri e, di conseguenza, stando bene con se stessa, stia bene con gli altri e dunque il mondo che ci circonda.
Questo, secondo me, è l’obiettivo fondamentale del pilates: lavorare per piacersi e ritrovare la fiducia in se stessi e nei confronti degli altri.E come diceva l’Avvocato (Agnelli) quando qualcuno gli chiedeva come mai girasse in Fiat Punto, io affermo con malcelato orgoglio, così come faceva Lui: “Il miglior testimonial dei miei prodotti sono io”.
La nostra vita deve essere un miglioramento continuo, una continua crescita ed evoluzione verso la serenità, e le endorfine create dalla sensazione di benessere che si ha quando e dopo che si è fatto dello sport, e soprattutto quando e dopo che iniziano a vedersi i miglioramenti, contribuisce in maniera determinante a ciò!
La perfezione non è di questo mondo, così come la felicità, ma ci si può arrivare molto vicino!

Lingue

Italiano, Francese e Inglese

Capacità e competenze relazionali

Durante i tre anni in cui ho svolto la professione di istruttore, ho sempre compiuto la mia attività con la massima puntualità nel rispetto delle esigenze degli altri e la massima disponibilità verso il cliente, tenendo però sempre ben presente l’obiettivo prioritario: la soddisfazione della persona che stai seguendo e la sua realizzazione.
Ho sempre dato un’ importanza non indifferente al riflesso che l’aspetto fisico imprime sul contesto in cui viviamo e sulla serenità del singolo individuo.
Ritengo, come già affermato in precedenza, che una persona abbia il diritto/dovere di migliorare se stessa e credo fortemente che la soddisfazione personale di un insegnante consista innanzitutto nel vedere il proprio “allievo”, a cui hai cercato di inculcare le nozioni base di questa splendida disciplina, migliorare gradualmente nel proprio aspetto fisico e quindi migliorare anche nell’esperienza di vita (essendo più sicuro della sua immagine, aumenta l’autostima, la serenità e di conseguenza anche i rapporti interpersonali). Questo è uno dei motivi principali che mi hanno indotto a scegliere di dedicare la mia vita a questa professione/missione. Infatti, oltre al fatto che ho sempre amato sport individuali (tennis e sci, discipline che peraltro ho insegnato) perché ti consentono di mettere alla prova te stesso in modo unico (in quanto sei tu e quel tipo di sport che fate i conti), ritengo fondamentale che una persona, per realizzare se stessa debba innanzitutto piacersi.

Da qui deriva l’importanza e l’essenzialità di migliorare il proprio aspetto. Dall’incidenza che ha il miglioramento dell’aspetto sulla vita di una persona il Pilates non può essere visto solo come una professione, ma è una missione. Per essere soddisfatto del proprio lavoro e trovare gratificazioni dallo stesso, un istruttore di Pilates, a mio avviso, deve tenere sempre bene presente questi obiettivi fondamentali e, soprattutto, deve mettere in condizione la persona di cambiare nel suo fisico e quindi consentirle di migliorare la qualità della sua vita. Lo ritengo invece professione perché un istruttore di Pilates deve necessariamente avere una conoscenza approfondita e specifica della disciplina e dei diversi metodi. Infatti, ogni individuo ha un aspetto fisico diverso e, per raggiungere i medesimi risultati, bisogna considerare che un insieme di esercizi idonei per un individuo non possono invece essere schedulati per altri.

Capacità e competenze organizzative

Riesco a sfruttare al meglio il tempo a disposizione, stilando un crono programma che riesco quasi sempre a rispettare al meglio.

Capacità e competenze tecniche

So utilizzare i vari macchinari della palestra, ne conosco bene il loro funzionamento.
So utilizzare il PC (Windows, Pacchetto office, Outlook)

Altre capacità e competenze

Non saprei cosa dire. Le tue competenze devono essere gli altri a valutarle. Per quanto mi riguarda penso semplicemente che chiunque non ha mai finito di imparare . Ritengo che una persona, nel bene o nel male, debba imparare ogni giorno qualcosa: quando ci si sente arrivati e’ il momento in cui bisogna ricominciare.

Patente di guida

A e B

Contatti

Indirizzo: Via F. Bocconi, 28 - 20136 MILANO – ITALIA

Telefono: 335/6767456 - 02/58302838

Mail: amati.andrea@yahoo.it

Nazionalità: Italiana

Data di nascita: 02/06/1972

Consultazioni e trattamenti solo su appuntamento scritto

Email: medicalpilates@gmail.com

Orario dello studio: 7 - 21

Via Fabio Filzi, 23 - 20124 Milano - MM2 - MM3:

Piazza della Repubblica - Stazione Centrale - Melchiorre Gioia